È con piacere che oggi recensiamo The Callas Imprint: a centenal biography edito da The Crepuscular Press (2023). Tra tutte le biografie che si trovano della Divina, questa è sicuramente la più completa. Un masterpiece scritto con rigore scientifico senza che però questo incida sulla narrativa. In questo tomo di più di 600 pagine, entriamo in punta di piedi nella vita di Maria Callas, non solo artista ma anche persona. The Callas Imprint è un viaggio intenso alla scoperta di uno dei personaggi più amati e allo stesso tempo controverso del mondo dell’opera.

Questo volume, scritto magistralmente, dovrebbe essere consigliato a tutti coloro che sono appassionati di musica e che la studiano. Se da una parte siamo abituati a vedere biografie romanzate, dall’altra questo testo ci dimostra che in realtà è possibile raccontare la vita di un personaggio famoso basandosi sulle fonti e cercando di rimanere quanto più fedeli possibile alla vita e alla personalità dell’artista. Infatti sono pubblicate all’interno del libro corrispondenze inedite e alcuni passi di interviste non molto note, oltre a delle bellissime foto di scena che ormai sono difficili da reperire.

Un vero gioiellino delle biografie, che mostra l’umanità, le luci, le ombre, i successi e i fallimenti di una vera Diva del XX secolo, senza mai risultare scontato e banale. Un vero capolavoro biografico. È un libro che ci sentiamo di consigliare a tutti i fan della Divina se sapete bene l’inglese. Oppure aspettare che venga tradotto in italiano, perché siamo sicure che non si lasceranno scappare questa occasione!