Il 28 Ottobre Gianfranco Pappalardo Fiumara protagonista al Festival Belliniano di Catania. La ricca stagione artistica del pianista ripostese proseguirà in prestigiosi palchi internazionali

Sarà una stagione ricca di concerti, tournée e riconoscimenti per il maestro Gianfranco Pappalardo Fiumara, pianista ripostese, riconosciuto sulla scena internazionale per l’interpretazione del repertorio barocco. E sarà proprio in Sicilia il primo dei grandi eventi che lo vedrà protagonista, il prestigioso Festival Belliniano di Catania, giunto alla sua undicesima edizione. Il 28 ottobre l’artista si esibirà, da solista, all’interno dell’incantevole Palazzo Biscari del capoluogo etneo, nel concerto “Bellini incontra Chopin”, con musiche di Vincenzo Bellini e Frédéric Chopin. “Sono davvero onorato di prendere parte a questo Festival, essendo un esecutore di Bach e Chopin – commenta Gianfranco Pappalardo Fiumara - Bellini nei suoi studi al Conservatorio di Napoli ha preso moltissimo dal cantabile di Bach e dal cantabile di Chopin. Nel corso della serata eseguirò anche trascrizioni di Thalberg su temi di Bellini e due brani di Bellini finora mai eseguiti. Tra l’altro il concerto si svolgerà in una location meravigliosa, Palazzo Biscari, nella sala dove Bellini da piccolo andava a suonare”.

Non mancano anche i grandi appuntamenti internazionali. Il pianista a novembre sarà interprete solista in una serie di concerti in programma a Liegi ed in altre sale del Belgio. Sempre in autunno Pappalardo Fiumara volerà a New York per il prestigioso Premio Callas. Poi a dicembre sarà protagonista nei teatri di Pitesti e di Bucarest, in Romania. Il prossimo aprile, poi, prenderà il via la tournée in Giappone. Nel paese del Sol Levante andranno in scena alcuni concerti da interprete solista del maestro Pappalardo Fiumara ed alcune produzioni del Mythos Opera Festival, manifestazione lirica ideata dallo stesso artista etneo con la direzione artistica di Nino Strano. Sempre in Giappone il pianista debutterà alla regia con La Traviata. Ma non finisce qui. Nel novembre 2020 Gianfranco Pappalardo Fiumara sarà grande protagonista di un concerto alla Carnegie Hall di New York, il tempio mondiale della musica classica, con il primo concerto di Beethoven. Una stagione densa per l’artista ripostese, protagonista di appuntamenti di grande pregio in Italia e all’estero. “Il mio auspicio – prosegue ancora Pappalardo Fiumara - è che anche i giovani interpreti possano riscoprire questo repertorio italiano per pianoforte, ad iniziare dagli stessi operisti come Paisiello e Cimarosa, toccando lo stesso Bellini, sino agli stessi trascrittori quali Thalberg e Liszt. Purtroppo è un repertorio poco conosciuto e valorizzato. Mi auguro – conclude - che venga riscoperto e portato in tutto il mondo con orgoglio”.

Add a comment

Educare all’opera: al via i progetti di educazione musicale della Fondazione Pergolesi Spontini, intorno alla Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi

Hanno preso il via i progetti di educazione musicale della Fondazione Pergolesi Spontini dedicati alle scuole per avvicinare i giovani alla 52esima Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi. Oltre 1700 le adesioni pervenute dalle scuole secondarie di II grado di Jesi, Fabriano, Falconara, Senigallia e Ancona per le anteprime giovani delle opere del cartellone - “Madama Butterfly”, il “CircOpera” dal titolo “Il lato nascosto”, “Turandot” e “Carmen” - nell’ambito del nuovo progetto “Musicadentro” in collaborazione con Orchestra Filarmonica Marchigiana, che accompagnerà gli studenti alla scoperta dei titoli del cartellone fino alla visione a teatro.

Sempre per le scuole, è proposta la terza edizione del progetto “Scuola Incanto” in collaborazione con Europa Incanto, quest’anno dedicata all’Elisir d’amore, un percorso per scoprire il capolavoro di Donizetti attraverso il canto, il gioco e la creatività.

È nella mission di un Teatro di Tradizione, quale è il Teatro Pergolesi di Jesi, sviluppare la cultura musicale, educare all’ascolto consapevole e stimolare alla conoscenza del melodramma e della musica sinfonica. Un obiettivo fondamentale che la Fondazione Pergolesi Spontini persegue da diversi anni lavorando insieme alle istituzioni del territorio e che si arricchisce oggi della collaborazione della Form-Orchestra Filarmonica Marchigiana e di Trevalli Cooperlat in qualità di Educational Partner 2019. Nella scia dell’ormai consolidato progetto “Ragazzi … all’opera!”, prende dunque il via quest’anno il nuovo format “Musicadentro”, un percorso di guida all’ascolto a cura del musicologo Cristiano Veroli, dedicato all’approfondimento delle opere liriche e dei compositori con un approccio multidisciplinare e multimediale. Oltre alla presentazione di trame e vicende biografiche si parlerà di storia della musica, letteratura, storia dell’arte, storia e filosofia. Il progetto sarà propedeutico alla partecipazione alle anteprime delle opere in programma nella Stagione Lirica e ad alcuni dei concerti della Stagione Sinfonica del Teatro Pergolesi.

Add a comment

Leggi tutto

“IO SONO L’OPERA. L’opera lirica è parte di noi e della nostra città”: 32 donne di Jesi sono i volti della 52esima Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi

Cartellone in rosa per la 52esima Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi che, da ottobre a dicembre, propone tre opere del grande repertorio, “Madama Butterfly”, “Turandot” e “Carmen”, e le vicende di tre personaggi femminili tra i più iconici della storia del melodramma. E se la Luna è donna, in rosa è anche la nuova produzione del cartellone lirico, “Il Lato Nascosto. CircOpera lunare”, in prima rappresentazione assoluta. La Stagione è curata dalla Fondazione Pergolesi Spontini, con la direzione artistica di Cristian Carrara.

Con tante protagoniste femminili in scena, alle donne di Jesi il Teatro Pergolesi si è rivolto per cercare i volti di una innovativa campagna di comunicazione, al via in questi giorni sui social media, nelle pubbliche affissioni e nelle vetrine della città. “IO SONO L’OPERA. L’opera lirica è parte di noi e della nostra città” è il titolo del progetto curato dalla Fondazione Pergolesi Spontini e realizzato in collaborazione con Brand Festival, Associazione Jesi Centro e Digitall, la strategia di comunicazione è di Premiata Fonderia Creativa, i ritratti fotografici a cura di Francesca Tilio.

Il progetto, lanciato lo scorso luglio, è nato per aprire il palcoscenico alla città. Le donne di Jesi sono state invitate a mettere in ‘scena’ in un set fotografico il proprio temperamento. “E tu, che tipo di donna sei?”, era la domanda a loro rivolta, e di fronte all’obiettivo di una artista di spessore quale Francesca Tilio le partecipanti all’iniziativa hanno scoperto somiglianze inaspettate con le protagoniste delle opere: Carmen libera e ribelle, Turandot principessa guerriera, Madama Butterfly romantica e fedele… All’iniziativa gratuita e a posti limitati hanno partecipato 32 donne di varia età ed estrazione, alcune di loro senza alcun esperienza di ascolto di un’opera lirica: 11 si sono sentite “Carmen”, 12 hanno scelto “Madama Butterfly”, e 9 sono state le “Turandot”.

Add a comment

Leggi tutto

Il soprano Davinia Rodríguez debutta in Italia il personaggio emblematico di Tosca

La cantante delle Canarie darà voce per la prima volta alla diva pucciniana al Teatro Regio di Torino, iniziando una stagione importante che la porterà anche al Teatro Real di Madrid e all'Opera di Los Angeles.

"Floria Tosca era un ruolo che avevo voglia di debuttare già da tanto tempo, sapevo che prima o poi ci sarei riuscita: ora è finalmente arrivata l'opportunità giusta", ha dichairato il soprano spagnolo Davinia Rodríguez, piena di entusiasmo per questo imminente debutto. L'appuntamento sarà il 16, 18, 23, 25 e 29 ottobre su uno dei palcoscenici più importanti d'Italia, il Teatro Regio di Torino. La capitale piemontese ha una lunga tradizione pucciniana: fu infatti il luogo dove il compositore italiano presentò in anteprima, Manon Lescaut e La Bohème. Con la regia teatrale di Mario Pontiggia e musicale di Daniel Oren a dirigere i corpi stabili del Teatro di Torino, la produzione del Teatro Massimo di Palermo vedrà oltre al soprano anche Jonathan Tetelman come Cavaradossi e Gevorg Hakobyan nel ruolo del cattivissimo Scarpia. “Sono felice di poter finalmente dare vita a questa donna straordinaria, una cantante e attrice che vive di musica, teatro e canto. Nonostante la sua estrema difficoltà, è meraviglioso poter interpretare questo ruolo perché Puccini ha riservato a questo personaggio alcuni dei passaggi più belli della storia dell'opera", ha continuato Rodríguez; "inoltre, sono felice di affidarmi alla regia di un grande come Mario Pontiggia, siamo grandi amici da anni e siamo perfettamente in sintonia. Infine è un onore lavorare sotto la direzione musicale di Daniel Oren. Insomma, sono felice di affrontare un'altra sfida nella mia carriera", ha concluso.

Il soprano debuttò al Teatro Regio la scorsa stagione nel ruolo di Nedda, dai Pagliacci di Leoncavallo. In queste ultime stagioni Davinia Rodríguez ha cantato in alcuni dei più importanti teatri del circuito internazionale in città come Vienna, Dallas, Napoli, Spoleto, Macerata, Piacenza, Parma, Muscat (Sultanato dell'Oman), Pechino, Bilbao, Gran Canaria, Oviedo, Madrid o Barcellona, tra molti altri. Dopo il suo debutto come Floria Tosca, la attendono al Teatro Real di Madrid (dicembre) con la sua prima Imogene de Il Pirata, Bellini, mentre a febbraio aggiungerà al suo repertorio il ruolo di Elisabetta da Roberto Devereux, di Donizetti, al suo debutto alla Los Angeles Opera.

Info:
Web Davinia Rodríguez www.daviniarodriguez.com 
Web Teatro Regio Turín https://www.teatroregio.torino.it/opera-e-balletto-2019-2020/tosca 

Add a comment

Jessica Pratt canta a Bilbao la sua 100esima Lucia

La cantante australiana apre la stagione di ABAO con Lucia di Lammemoor, un’opera con cui ha vinto il premio degli Amics de l’Òpera i de Les Arts della Comunitat Valenciana come miglior soprano della stagione di Valencia.

A settembre Jessica Pratt, un punto di riferimento come soprano di coloratura, ha iniziato la stagione 2019-2020 assumendo l’incredibile sfida di interpretare tutti i ruoli femminili di Les Comtes d’Hoffmann –Olympia, Antonia, Giulietta e Stella– all’Opéra National di Bordeux (Francia). Ad ottobre invece Pratt ritornerà sul palco di Bilbao per entrare nei panni della protagonista di Lucia di Lammermoor, opera in coproduzione tra Abao Opera Bilbao, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Carlo Felice di Genova e il Teatro Nazionale Slovacco. Dopo la prima del 19 ottobre le repliche saranno il 21, 25 e 28 ottobre, e per l’eccezionale interprete il ritorno a Donizetti rappresenta una occasione speciale: “poiché coinciderà con la centesima replica per me di questa opera emblematica e che mi ha dato tanta gioia”, ha spiegato la cantante. Jessica Pratt ha portato la sua Lucia in teatri come il Metropolitan di New York, il Théâtre des Champs Elysées di Parigi, il Teatro alla Scala di Milano e il Teatro dell’Opera di Sydney, tra molti altri.

In Spagna ritornerà sempre in questo ruolo il prossimo gennaio all’Opera di Oviedo, mentre lo scorso luglio proprio con Lucia ha ottenuto un successo di pubblico e di critica al Palau de Les Arts di Valencia che le è valso il premio dell’associazione Amics de l’Òpera i de Les Arts de la Comunitat Valenciana come miglior soprano della stagione. Pratt, che si è dichiarata molto grata per il premio ricevuto, ha affermato che “a Bilbao canterò l’opera nella tonalità originale e con una nuova cadenza, qualcosa che volevo fare da tempo per continuare ad approfondire il lato musicale dell’opera”. Riccardo Frizza, esperto del compositore belcantista e direttore musicale del Festival Donizetti di Bergamo, la dirigerà dal podio dell’Orchestra Euskadiko Sinfonikoa, accompagnata dal coro dell’Opera di Bilbao.
Nata in Inghilterra e cresciuta a Sydney, nella stagione 2019-2020 Jessica Pratt canterà anche I Puritani all’Opéra de Marsiglia, tornerà a Oviedo con Lucia, sarà ancora tra i protagonisti de I Puritani al Teatro San Carlo di Napoli e infine interpreterà Lucrezia Borgia al Teatro dell’Opera di Sydney.

Web Jessica Pratt http://en.jessicapratt.com/ 
Web Abao Bilbao Opera https://bit.ly/2pitjV3 

Add a comment