“La Vera Storia” è un’opera lirica in due parti nata dalla collaborazione tra il compositore contemporaneo Luciano Berio e lo scrittore Italo Calvino, in occasione del bicentenario del Teatro alla Scala di Milano.

L’opera venne terminata con circa un anno di ritardo ed eseguita in forma di suite alla biennale di Venezia nel 1981, mentre la prima assoluta avvenne al Teatro alla Scala di Milano il 9 marzo 1982 sotto la direzione del compositore stesso.

L’opera è unica nel suo genere: alle due parti corrispondono un’azione scenica (la prima parte) e un’azione musicale (la seconda parte).

Nelle due azioni ritroviamo lo stesso testo, ridistribuito nella seconda parte, quella musicale perché, come afferma il compositore stesso, non viene più raccontato nulla, ma viene ripresa la parte prima di cui non resta altro che l’eco. La parte seconda rappresenta sia una sorta di ritornello che una parodia. Le due parti hanno ambientazioni differenti e divergono in alcuni momenti, ma la trama risulta essere sempre la stessa.

 

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SUL MAGAZINE