L’opera lirica al Festival di Sanremo

 

Il Festival di Sanremo vanta uno spazio internazionale ogni anno. Infatti, viene trasmesso in moltissimi paesi. Inoltre, lo share italiano tocca picchi di share che non ha praticamente paragoni con nessun’altra realtà televisiva.

Senza parlare poi dei social che esplodono. Ogni pagina racconta il Festival, ogni ragazzo vuole essere a Sanremo, ogni società vuole inserire la sua pubblicità a Sanremo e così via..

Ma perché è così importante il Festival di Sanremo?

Il Festival non porta in campo solo la musica pop, come si può pensare banalmente, ma esprime il carattere dell’Italia al mondo, la musica, il cibo, l’accoglienza e la nostra cultura.

La settimana a Sanremo, infatti, è ricca di eventi mondani accompagnati da musica e intrattenimento in tutta la città. Potete trovare artisti per strada ad ogni ora, potete trovare  vip e musicisti. È una città che in quei giorni non dorme mai.

Ogni anno, quindi, gli autori del Festival cercano di inserire elementi culturali italiani e internazionali, tra cui progetti culturali e sociali.

Negli anni passati abbiamo già visto inserire elementi che riportavano al patrimonio lirico/teatrale, come quando Amadeus invitò la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi, oppure la presenza del tenore Vittorio Grigolo. Quest’anno, invece, si sono esibiti il Rossini Opera Festival per gli ospiti del villaggio nella suggestiva Villa Ormond, e l’Arena di Verona ha calcato il palco dell’Ariston con il coro del “Va pensiero”.

 

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SUL MAGAZINE