Alessandra Gambino

 

Buongiorno cari amici e lettori.

In questi mesi abbiamo assistito alle inaugurazioni di stagione, tra sfarzo e pomposità, dalla prima della Scala del 7 dicembre, all’opera di Roma, a tanti altri …

Ma poi che succede? Mi spiego meglio; durante il momento delle inaugurazioni di stagione, riusciamo ad incanalare anche lo sguardo del mondo esterno verso il teatro, ma la mia domanda è: perché non riusciamo a farlo tutto l’anno?

Ho letto sotto un nostro post (che riportava una frase tratta dall’intervista di Fatma Said, che affermava che la musica non dovesse essere un lusso), commenti come: “Non si rischia di abbassare il livello per renderla accessibile?”.

 

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SUL MAGAZINE