Polemiche al Teatro alla Scala: Cecilia Bartoli si ritira e i fan aggrediscono i social

 
Il Teatro alLa Scala fa un passo falso, e il mezzosoprano comunica il ritiro su Facebook 

“Dopo che è stato comunicato il 18 giugno che il contratto con l'attuale soprintendente al Teatro alla Scala Alexander Pereira non veniva prorogato, Cecilia Bartoli - in segno di solidarietà - si è ritirata dalla nuova produzione del Giulio Cesare di Hendel in data 19 giugno e ha richiesto immediatamente di cancellare il suo nome dalla produzione e di non vendere biglietti con riferimento a lei. Il management de La Scala non ha fatto seguito alla richiesta e il 21 giugno ha cominciato a vendere i biglieti ancora indicando Cecilia Bartoli nel ruolo di Cleopatra. Cecilia Bartoli ha insistito sulla sua richiesta di correzione ma La Scala non l'ha accolta. Questo comportamento inaccettabile ha costretto Cecilia Bartoli a informare i suoi fan tramite social media che non avrebbe partecipato alla produzione. Cecilia è molto dispiaciuta che molti suoi fan abbiano già acquistato i biglietti e spera che questa dichiarazione aiuti a comprendere la situazione".

Questa la comunicazione che il mezzosoprano Cecilia Bartoli, particolarmente risentita del comportamento del Teatro e del suo staff, ha affidato alla propria pagina ufficiale sul social network Facebook. Nonostante le numerossisime polemiche da parte dei fan, risentiti ed amareggiati per l'acquisto dei biglietti, pare che non siano ancora pervenute comunicazioni uffiali dall'ufficio stampa del Teatro. Unica conseguenza del “chiarimento” è stata la sostituzione del nome dell'interprete del personaggio principale (Cleopatra) con un generico “da definire”.

Dario Medaglia