Il Teatro dell'Opera di Roma, vera magia della Capitale

I teatri sono luoghi affascinanti, maestosi e pieni di colori scintillanti che rievocano i fasti di un tempo passato. Nonostante l’antichità che li caratterizza, in alcuni casi dovuta ad una storia secolare, non passano mai di moda e sono belli oggi esattamente come allora. Poche volte ci si sofferma a guardare questo gigante che, con i suoi colori caldi che sfumano tra il rosso e l’oro, sembra quasi avvolgerci ed immergerci in un altro mondo. Quando si entra in un teatro è come se si affrontasse un viaggio nel tempo. Quel palcoscenico è stato calcato milioni di volte e quelle sedie hanno ospitato milioni di cuori traboccanti di emozioni. A pensarci bene, il teatro potrebbe essere definito non solo lo specchio della vita, ma anche un luogo di scambio, un luogo in cui il contatto umano tra spettatori ed attori è quasi assoluto. Quando canti un’opera metti a nudo la tua anima, il tuo cuore e le tue emozioni e questo viene percepito dallo spettatore, che si lascia travolgere dalle emozioni, sia proprie sia dell’artista che in quel momento sta cantando. Per cui sì, il teatro è decisamente un luogo magico ed oggi parleremo della storia di uno dei teatri più importanti d’Italia, il Teatro dell’Opera di Roma.

Add a comment

Leggi tutto

Le anticipatrici della storia: Violetta, Carmen e Musetta

La figura della donna e la sua rappresentazione teatrale, così come artistico – letteraria, ha subito significative trasformazioni nel corso dei secoli. Prima di esplodere nel ‘900, possiamo constatare che, nel mondo dell’Opera, tre autori anticiparono i cambiamenti storici che ritroveremo poi nel XX secolo. Giuseppe Verdi, Georges Bizet e Giacomo Puccini portarono in scena “le donne del futuro” e qui prenderemo come esempio tre grandi personaggi femminili, simbolo del cambiamento: Violetta, Carmen e Musetta.

Add a comment

Leggi tutto

Le regole dell'Opera

L'Opera è un insieme di discipline artistiche veramente complicato, che dal '500/'600 ha avuto una serie di mutazioni e rivoluzioni conformi al periodo storico, indi, ai movimenti culturali; ideologie politiche; ecc. Ciò ha determinato non solo variegate tipologie di “stili”, ma delle vere e proprie regole, molte volte ignorate.
Dunque, quando andrete a teatro, ricordatevi che il direttore, i professori d'orchestra, la compagnia di canto ed il coro non stanno “leggendo\cantando semplici note su un rigo” ma è pieno di segni che non sono altro che specifiche indicazioni da rispettare da parte dell'autore. Addirittura alcune per il pubblico.

Add a comment

Leggi tutto

Il linguaggio dell'Opera

Quando immaginiamo un'opera lirica inevitabilmente pensiamo ad una tragedia. Quasi sempre muore qualcuno quant'è vero che muore per amore. Ci sono anche le opere allegoriche e giocose, certo, ma non voglio parlare della differenza tra le due.

Add a comment

Leggi tutto

Chiara Taigi incanta il pubblico siciliano

Chiara Taigi: “Porterò la Sicilia con me a Bangkok nel rappresentare, a novembre, Santuzza, nella più completa dignità delle donne siciliane.”
Chiara Taigi, soprano di fama internazionale, durante le sue esibizioni, trasmette il pathos al grande pubblico, donando pagine di indubbia bellezza. Con la sua incantevole voce, Chiara Taigi mostra la sua interiorità spirituale, spinge il suo sguardo oltre il visibile, crea una trasfigurazione della realtà. La critica russa l’ha definita “Regina dell'Opera” per il senso umano con il grande pubblico e per i meravigliosi concerti che si sono tenuti presso palazzi imperiali quali: Konstantinovsky, Pushkin, Castello di Novgorod e Imperiali Residenze Sanpietroburghesi.

Add a comment

Leggi tutto