A volte ritornano…dall'al di là

L’opera ha fatto da precursore al musical e, successivamente, al cinema. Secoli prima dell’invenzione del grande schermo infatti, zombie, spettri, fantasmi irati e vendicativi già si aggiravano per i palcoscenici di tutto il mondo.

Emblematico a questo proposito è sicuramente il Don Giovanni di Mozart, autentico capolavoro della trilogia. Il libertino tenta di sedurre la bella Donna Anna ma sopraggiunge il padre. I due si sfidano a duello ed il povero vecchio ha la peggio.

Add a comment

Leggi tutto

OperaCamion, l'opera tra la gente

Se Maometto non va alla montagna…esatto, la montagna va da Maometto. Ossia: se i giovani non vanno in teatro, sarà il Teatro ad andare da loro. Ma non un teatro qualsiasi, bensì quello con la lettera maiuscola, quello dell’Opera.

Si ripete quest’anno il riuscito esperimento del Teatro dell’Opera di Roma, in coproduzione con il Teatro Massimo di Palermo: l’OperaCamion.

Add a comment

Leggi tutto

Ravenna Festival - Le vie dell'amicizia

I concerti “Le vie dell’amicizia”, il progetto creato dal Maestro Riccardo Muti per unire culture diverse attraverso la musica compie oggi vent’anni. L’ensemble fa tappa a Teheran ed in seguito a Ravenna, l’8 Luglio 2017. Il palazzo de André è sold out e il colpo d’occhio è impressionante: 4000 persone unite, con gli occhi rivolti al piccolo palcoscenico in attesa del Maestro. L’emozione è palpabile.

Coro ed orchestra sono rallegrati dai veli colorati indossati dalle donne e nutritissima è la presenza di giovani e giovanissimi dell’Orchestra Luigi Cherubini. Il programma è tutto verdiano, con le opere più amate: I Vespri Siciliani, Don Carlo, Simon Boccanegra, Macbeth e La Forza del destino.

Add a comment

Leggi tutto

Macbeth

Il Teatro Regio di Torino ha chiuso quest’anno la propria stagione con il Macbeth di Giuseppe Verdi, una delle opere che preferisco in assoluto, tra le più innovative, interessanti, ricche e complesse mai scritte.

La prima composizione risale al 1847 e stupisce per la modernità della partitura e dei temi trattati. Rispetto alla maggioranza delle opere del XIX secolo infatti, il dramma amoroso classicamente concepito non è presente; i protagonisti non sono il tenore ed il soprano lirico o di coloratura, bensì un baritono ed un soprano drammatico di agilità. Verdi non ci racconta la storia di due amanti ostacolati dalle proprie famiglie rivali, bensì delinea una trama di conflitti psicologici, di coscienze tormentate e di bramosia di potere che porta alla pazzia, all’annientamento e alla morte. Le tinte sono fosche, dominano sangue, violenza e soprannaturale.
Fu un’opera molto amata dal compositore, che infatti la riprese e migliorò nel 1865; egli amava molto Shakespeare, e dall’incontro con questo poeta sono nati i suoi più grandi capolavori: Macbeth, Otello e Falstaff.

Add a comment

Leggi tutto

OperaLife al Teatro Regio di Torino!

OperaLife al Teatro Regio di Torino!

Un saluto dal magico Teatro Regio di Torino.

Add a comment