Come essere favolose senza soldi e senza crisi di nervi

C'è solo un'emozione più grande dell'andare a una semplice prima. No, non è l'invito a cena dal ragazzo più figo conosciamo e che finalmente dopo anni, si accorge di noi. No, gli uomini non c'entrano proprio nulla. Siamo ragazze moderne, autonome e sappiamo muoverci con eleganza e sensualità nella vita come a teatro, anche da sole.

Chi frequenta regolarmente il teatro della propria città sa che l'evento più mondano che il tempio di questa arte può offrire è lo spettacolo che inaugura tutta la stagione. La prima delle prime senza essere una prova generale.

Non esiste solo la prima scaligera del 7 dicembre, ogni teatro in tutta Italia ha la sua data ufficiale di inizio che come il capodanno a mezzanotte esplode in una spumeggiante festa e il titolo presentato diventa un'occasione per ritrovarsi fra amici, farsi selfie e indossare un abito favoloso che scivolando sul red carpet porterà sino al foyer tirato ulteriormente a lucido per l'occasione.

E' tutto bellissimo ma come fare se non si ha un abito da sera e neppure la possibilità di comprarlo?

Add a comment

Leggi tutto

Come nasce un'opera

Lo scorso articolo ho illustrato come un fatto, apparentemente trascurabile, sia in realtà la colonna portante di tutta l’opera. Oggi tratterò quel processo di mentalizzazione chiamato “composizione”.

Cos’è la “mentalizzazione”? Stringendo, non è altro che la capacità di rappresentare se stessi e gli altri; per un’artista è essenziale. Mi piace definirla “ricerca di se stessi”.
Quindi prima di comporre qualsiasi cosa, devo pensare? Pensare è già comporre. Certo finché stai naufragrando nel dolce mare di sentimenti ed emozioni, non puoi pensare a che ora inizierà la partita.

Orsù librettisti ora bisogna iniziare a lavorare: trovate una storia. Possiamo “rubare” un’opera? Certamente! Per esempio, molte opere teatrali di Shakespeare sono state “coverizzate” in opere liriche. Potete ispirarvi a fatti realmente accaduti, o ad un sogno, o semplicemente avete alzato un po’ il gomito e vi è venuta un’idea. L’importante è cercare di non cadere nella banalità e soprattutto, anche se è arte/teatro, rendere i personaggi “reali”. I personaggi non sono burattini nelle vostre mani, dovete dare loro un carattere, un passato: dovete dare loro vita. È forse questo il passaggio più difficile.

Add a comment

Leggi tutto

I duetti d'amore più belli dell'Opera

San Valentino si avvicina e quale modo migliore di manifestare il proprio affetto nei confronti della persona amata se non dedicandole un po' di musica? Ma se i classiconi come I will always love you o Endless love non fanno per voi e siete alla ricerca di un modo più ricercato per confessare i vostri sentimenti, allora questa selezione di arie d’opera a tema amoroso farà per voi! 

- Un dì felice, eterea (da La Traviata, Giuseppe Verdi); dopo aver passato un anno amandola in silenzio, Alfredo ha finalmente l’occasione di parlare con Violetta e confessarle così il suo amore “palpito dell’universo intero”. La risposta di Violetta è inizialmente fredda, con una linea melodica molto diversa da quella di Alfredo, ma piano piano le due voci si uniscono cantando con la stessa armonia, a voler simboleggiare un amore nascente.

Add a comment

Leggi tutto

International Opera Awards: i finalisti

Ben tornati lettori, come vi avevamo preannunciato a Gennaio, gli International Opera Awards di quest'anno si avvicinano e qui di seguito potrete trovare l'intera lista completa dei finalisti divisi per categoria.

I vincitori saranno annunciati il 29 Aprile presso il Teatro Sadler's Wells di Londra. La giuria sarà così composta: John Allison (chair) Editor, Opera; classical music critic, The Daily Telegraph, David Agler Artistic Director, Wexford Festival Opera, Michael Ajzenstadt Artistic Administrator, The Israel Opera, Shirley Apthorp Contributor, Financial Times, Opera, Opera Now; Founder and Director, Umculo Cape Festival, John Berry Director Scenario2; Artistic Director Opera Ventures; Advisor to Bolshoi Theatre and Wiener Staatsoper, Xavier Cester Chief Opera Critic newspaper ARA (Barcelona) James Clutton Director of Opera, Opera Holland Park, Dr. Mihai Cosma Musicologist, Peter De Caluwe CEO and Artistic Director, La Monnaie, Serge Dorny General Director, Opéra de Lyon, Cori Ellison Dramaturg, Santa Fe Opera, Umberto Fanni Director General and Artistic Director, Royal Opera House Muscat, Neil Fisher Deputy Arts Editor, The Times, Lauren Flanigan Soprano; Founder/Director Music and Mentoring House, Inc., George Hall Opera critic, Brenda Hurley Director of the International Opera Studio , Zürich Opera, Robert Koerner Director of Artistic Production, Opéra de Lyon, Alek Laskowski Music writer (The Adam Mickiewicz Institute, Warsaw), Joanna Lee Contributor, Opera, Elizabeth Llewellyn Soprano, George Loomis Contributor, Opera, Financial Times, MusicalAmerica.com, The New Criterion, Fiona Maddocks Chief classical music critic, The Observer; member of Opera editorial board, Njabulo Madlala Baritone; Artistic and Executive Director, Voices of South Africa, Andrew Mellor Journalist and critic, Susanne Mentzer Mezzo-soprano, teacher, arts advocate and writer, Prof. Christoph Meyer General Director Deutsche Oper am Rhein, Barbara Minghetti Artistic Director, Macerata Opera Festival, Annilese Miskimmon Opera director; Director of Opera, Den Norske Opera and Ballet, Hein Mulders Intendant, Aalto-Theater und Philharmonie Essen, Eric Owens Bass-baritone, Nicholas Payne Director, Opera Europa, Gerhard Persché Contributor, Opera (Vienna), Opernwelt and Fono Forum, Anna Picard Contributor: The Times, The Telegraph, BBC Radio 3; research & repertoire consultant, Opera Holland Park, Valery Serkin Artist manager, Matthew Shilvock General Director, San Francisco Opera, Ken Smith Critic, The Financial Times; contributor, Opera; commentator, RTHK Radio 4, Carlos María Solare musicologist, music journalist, viola player, Birgitta Svenden CEO and Artistic Director, Royal Swedish Opera, Lyndon Terracini Artistic Director, Opera Australia, Thomas Yaksic Consultant, Theatre Projects Consultants, Francesca Zambello Artistic Director, The Washington National Opera at the Kennedy Center.

Add a comment

Leggi tutto

Assieme alla musica in punta di danza

Sempre più frequentemente i cartelloni teatrali in Italia vengono messi a dieta. Curiosità è che i primi cibi dell'anima a scomparire dalle stagioni siano quelli che riguardino l'arte tersicorea, (ovvero il balletto). È un classico ormai nelle nostre stagioni.

In controtendenza è invece la proposta del Teatro Comunale di Bologna che offre un cartellone ridotto ma di qualità e prevalentemente di produzione italiana.

Lontano dalle grandi compagnie di giro, di gran moda quelle russe che propongono repertorio per appassionati dell'esotismo più che della disciplina artistica, il Teatro Comunale di Bologna investe ed esordisce con una fiaba, Lo schiaccianoci del Balletto di Milano che registra un'ottima risposta da parte dei bolognesi, in vena di farsi coinvolgere sia dalle atmosfere oniriche che dalle note spumeggianti di questo spettacolo andato in scena durante il periodo di Natale.

bottone rosso scopri di più1

Add a comment