27 aprile ore 16.30 - Il mezzosoprano Elena De Simone interpreta "Compositori in Veneto" del Settecento barocco, Chiesa di Santa Croce a Padova

Sabato 27 aprile alle h 16.30 nella Sala del Redentore della Chiesa di Santa Croce a Padova (via Marghera 38) il mezzosoprano Elena De Simone, accompagnata al clavicembalo dal musicista Federico Caldara, proporrà alcuni brani tratti dalla ricerca storico-musicale “Compositori in Veneto”. Arie di Facco, Marcello, Caldara, Vivaldi, Galuppi, Hasse e Agnesi.

Il progetto "Clio", a cura dell'associazione culturale G.B.Belzoni, sarà presentato da Vincenzo Cùnsolo. Relatori Pietro Casetta e Gianluigi Peretti.

Ingresso libero.

Programma:

B.Marcello:“Quella fiamma che m’accende

A.Vivaldi: “Vedrò con mio diletto

B.Galuppi: “Di questa poverella

G.Facco: “Clori pur troppo bella

A.Hasse: “Deh se piacer mi vuoi

Caldara: “Talor di sdegno ardente

M.T.Agnesi: “Talor di sdegno ardente”

Spiega Elena De Simone: "Il programma di musica vocale barocca del concerto "Compositori in Veneto" nasce da una mia idea condivisa da Federico Caldara di creare un breve excursus su alcuni dei più importanti compositori del XVIII secolo. Cantare arie di Facco, Marcello, Caldara, Vivaldi, Galuppi, Hasse e Agnesi mi rende felice, non solo perché si omaggiano compositori che hanno avuto stretti rapporti col territorio, ma perché fanno parte della mia ricerca artistica personale sul barocco che porto avanti da alcuni anni con grande passione tanto che ho realizzato alcune trascrizioni di arie inedite della lombarda M.T.Agnesi e del tedesco A.Hasse che ho interpretato nel concerto al Teatro dei Filodrammatici a Milano nello scorso giugno 2018".

Add a comment

Leggi tutto

“SOCIAL OPERA” edizione 2019: “OperaH” e “Banco di Scena”

Sotto il segno di “Carmen” di Bizet torna il progetto della Fondazione Pergolesi Spontini che promuove il melodramma nel mondo della scuola, della disabilità e del disagio sociale.

SOCIAL OPERA è un progetto della Fondazione Pergolesi Spontini che ha saputo in questi anni mettere in rete servizi sociali, scuole e teatro, per costruire insieme percorsi di integrazione attraverso il Teatro Sociale, l’educazione al melodramma e l’esperienza del palcoscenico. Il progetto coinvolge persone con disabilità fisica/intellettiva, studenti, educatori, operatori culturali, teatrali e socio-sanitari del territorio.

Il progetto artistico del 2019 prende spunto dall’opera “Carmen” di Bizet: la storia della bella sigaraia sarà il pretesto per lavorare sui sentimenti e l’emotività corporea. La messa in scena finale sarà il 27 settembre, al Teatro Pergolesi, tra gli eventi conclusivi del XIX Festival Pergolesi Spontini.

Social Opera 2019 è promosso ed organizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini con il sostegno di Fondo Beneficenza di Intesa San Paolo e Caterpillar Hydraulics Italia srl: due realtà che hanno ritenuto il progetto meritevole di attenzione e di sostegno viste le finalità sociali, culturali ed educative.

Add a comment

Leggi tutto

Questo è Rossini! Maxim Mironov presenta il CD al Museo Teatrale alla Scala

Maxim Mironov, in questi giorni Don Ramiro al Teatro alla Scala ne La Cenerentola in scena fino al 5 aprile, presenta il suo ultimo CD - Questo è Rossini! - il 21 febbraio alle 18 nella Sala dell’Esedra del Museo Teatrale alla Scala.

La presentazione, durante la quale Maxim Mironov eseguirà alcuni brani accompagnato dal pianista Michele D’Elia, sarà condotta dal direttore di Amadeus on line Biagio Scuderi.

Questo è Rossini!, prodotto da Illiria Productions e distribuito a partire dal dicembre 2018, include una raccolta di alcune delle più significative composizioni vocali da camera di Rossini, interpretate da Maxim Mironov accompagnato dal pianista Richard Barker che suona un pianoforte d’epoca Pleyel del tutto simile a quello utilizzato da Rossini stesso.

Il CD è abbinato a un libretto digitale in 6 lingue, scaricabile con il codice QR presente all'interno della copertina. Il libretto digitale è completo di presentazione, interventi critici, biografie, immagini, due spartiti completi (lo spartito storico "Addio ai Viennesi" dalla collezione di Sergio Ragni e la nuova revisione curata da Maxim Mironov e da Richard Barker dell'Aria "Amori scendete"). Il libretto digitale permette di avere a portata di click tutto il materiale critico e le immagini di accompagnamento del CD, nel rispetto dell’ambiente. Illiria Productions è stata premiata per il libretto digitale dall’associazione tedesca Bund per la salvaguardia dell'ambiente (https://www.bund.net/)

Il CD, che ha i patrocini della Fondazione Rossini e del comitato Rossini150, è disponibile sul sito https://www.illiria.de/
(Si ringrazia il Museo Teatrale alla Scala che ha accolto con entusiasmo la presentazione di Questo è Rossini!)

Add a comment

Leggi tutto

Il Don Pasquale di Donizetti in scena il 13 dicembre 2018 a Torino

Uno spettacolo imperdibile è il Don Pasquale di G. Donizetti che si svolgerà giovedì 13 dicembre 2018 alle ore 21.00 presso il Teatro San Giuseppe sito in via Andrea Doria 18 - Torino.

Don Pasquale è il capolavoro buffo di G. Donizetti, opera dai meccanismi perfetti, capace dopo 175 anni dalla sua prima rappresentazione a sprigionare tutta la sua bellezza musicale, toccando temi ancora oggi di grande attualità con sottile ironia. In questa messa in scena Don Pasquale diventerà un vecchio, ricco e scapolo collezionista d’arte, ossessionato dai suoi quadri, tanto da impedire a suo nipote Ernesto di avvicinarsi. Per evitare che la collezione vada in eredità a dei giovani ignoranti d’arte come Ernesto e Norina, Don Pasquale decide di prendere moglie. Grazie allo stratagemma ingegnato dal Dottor Malatesta i due giovani riusciranno al fine sposarsi. Una storia che le sue radici nella commedia dell’arte scritta come un’opera buffa, ma che in realtà non lo è perché creatrice di un susseguirsi di riflessioni sulla vecchiaia e sulla giovinezza, basti pensare all’episodio del terzo atto in cui il povero Don Pasquale riceve un sonoro schiaffone da Norina per averle impedito di andare a teatro. Don Pasquale è un’opera che mette in luce la differenza d’età nelle relazioni affettive, strappando più di un sorriso, che al fine lascia lo spettatore in bilico tra la brillantezza della commedia e il pensiero interiore che continua a ripetere: povero Don Pasquale.

Lo spettacolo è prodotto e realizzato dall' Ass. Cult. Mus. Clan dei Destini, dalla Wall Records Torino e Annacuculo Group con artisti di chiara fama e giovani emergenti.

I principali interpreti che vedremo sul palco sono:

Basso Dante Roberto MURO (Don Pasquale)
Baritono Giulio CECCARELLI (Dottor Malatesta)
Tenore Matteo BAGNI GIOMI (Ernesto)
Soprano Maria SIRO (Norina) 

Regia Daniele PISCOPO 

Per maggiori informazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; oppure telefonare al numero 3472547687.

Il costo dei biglietti è di € 12.00 intero ed € 10.00 ridotto

Add a comment